Le Grotte di San Canziano (Skocjan): 5 consigli per la visita

Impossibile restare delusi dalle grotte di San Canziano (Skocjan)! Vi consiglio di inserire queste grotte iscritte nella lista del Patrimonio UNESCO nel vostro programma di viaggio in Slovenia. Per quasi 3km, camminerete in un mondo sotterraneo straordinario, lungo un gigantesco canyon, il più grande d’Europa, dove scorre il fiume Timavo (Reka). Un’incredibile avventura di un’ora e mezza nelle profondità della terra vi aspetta!


Un’indimenticabile passeggiata sotterranea in una grotta Patrimonio dell’UNESCO


Troverete in questo articolo tutti i dettagli per organizzare una bellissima gita nelle grotte di San Canziano. Vi spiego anche quali sono i due modi per arrivarci e le attività, piacevoli e poco note dai turisti, da svolgere nei paraggi.

Una visita guidata di due ore dentro alle grotte di San Canziano


Una volta pagato il biglietto, ci si unisce ad un gruppo per seguire una visita guidata. La partenza delle visite è allo scoccare di ogni ora. La maggior parte dei visitatori arrivano tra le 10 e le 13. Ogni anno, queste grotte sono visitate da 90 000 persone! Il mio consiglio è quello di arrivare in tempo per prendere parte all’ultima visita della giornata, che d’estate inizia alla 17. 


D’estate, cercate di arrivare in tempo per l’ultima visita guidata, in partenza alle 17


Sono stato svariate volte a visitare le grotte, di cui una volta a inizio luglio, e nel gruppo delle 17 eravamo meno di una decina di persone. Un ristretto gruppo di visitatori contribuisce all’impressione di essere in una comitiva di esploratori che parte per una lunga marcia sotterranea! Ovviamente dipende sempre dai giorni, può succedere che ci sia più gente alle 17 e meno alle 10 o alle 11.

Una volta lasciato il punto info e la cassa all’ingresso dell’area, si cammina per una quindicina di minuti seguendo la guida, che accompagna il gruppo all’entrata della grotta. Ricordatevi di salutare i greggi di pecore davanti ai quali passate.

La magnifica “grotta calma” – 30 minuti

Una volta superato l’ingresso, si attraversa un lungo tunnel illuminato e scavato nella roccia (foto qui sopra). Il tunnel sbocca nella Tiha Jama, la « grotta calma », detta così perché non si sente il fragore del fiume Timavo. Già dall’inizio della visita, si è colpiti dal frescolino della grotta, dove c’è una temperatura costante di 12°. Nella calma più totale, si percorre un sentiero col suolo in cemento, e ci si addentra in esplorazione.


Le stallatiti e le stalagmiti scolpiscono forme affascinanti e sempre diverse


Verso la fine della visita della “grotta calma”, le pareti si allargano progressivamente e lasciano apparire un’immensa sala con il soffitto a più di 30 metri, uno spettacolo grandioso. Incredibile ma vero, ci si trova esattamente al di sotto del parcheggio dove si è lasciata la macchina! Uscendo da questa sala, inizierete ad udire il fiume Timavo che scorre sottoterra. L’eccitazione è al massimo, state scendendo nelle viscere della terra.

Il gran canyon sotterraneo – 30 minuti

https://www.instagram.com/p/Bj-XlHADYFA/

L’esplorazione delle grotte continua a piedi. Si scopre così un immensa gola sotterranea – davvero gigantesca. Si intravede la prosecuzione della lunga passerella, illuminata, come appesa al fianco del canyon, una favolosa apparizione da avventura mai vista prima. Il canyon misura più di 100 metri in altezza, e ben 3,5 km in lunghezza. Con 2,2 milioni di m3, tutto appare smisurato. Si percorre la passerella che vedete nella foto. Questa gola è la mia parte preferita delle grotte di San Canziano, e sfido chiunque a restare indifferente. Anche i più annoiati si lasceranno meravigliare.


Non avete mai visto niente del genere


Questa gola sembra uscita dal set de “Il Signore degli Anelli”. La camminata prosegue lungo la parete. Più in là, si intravede una luce accecante e una vegetazione lussureggiante: è l’uscita della grotta! Divertitevi a fotografare i giochi di controluce. Nel resto della grotta, la luce è troppo tenue, e a meno che non si abbia l’apparecchiatura fotografica professionale, nemmeno con uno smartphone top di gamma si riesce a scattare foto decenti. Il mio consiglio:  godetevi la visita straordinaria di un sito iscritto nella lista del Patrimonio dell’Umanità, e lasciate perdere le foto, che comunque sono vietate!


 L’orrido Okroglica – 10 minuti

https://www.instagram.com/p/Bk2ZShJF7hh/

La visita non si conclude uscendo dalla grotta. Si cammina sul fondo dell’orrido, riempiendosi gli occhi di bellezza, della vegetazione lussureggiante e dello scorrere tumultuoso del Timavo, con le sue tre splendide cascate. In questo punto, sembra davvero di essersi persi in mezzo alla giungla. Si risale “verso la superficie” attraversando una foresta e salendo su una funicolare.

Non perdetevi il belvedere sul paese di San Canziano – 15 minuti

Quando sarete in cima alla funicolare, in mezzo alle scale, ci sarà un cartello che segnala un belvedere panoramico a  250m. Seguite l’indicazione ed andateci, è magnifico ! Vedrete le cascate del Timavo e il villaggio di San Canziano con la chiesetta, che sembra appoggiata sul bordo dell’orrido. Approfittatene per scattare una bella foto!

Raggiungere le grotte di San Canziano in auto o in treno

  • Le grotte di San Canziano sono a 4 km dall’autostrada che collega Capodistria a Lubiana.
  • Dal centro di Capodistria, contate 30 minuti per arrivare alle grotte in macchina (34km)
  • Dal centro di Lubiana, contate circa un’ora (82km)

Attenzione : in autostrada, le grotte di San Canziano (Skocjan) sono indicate come Skocjanske jame. Non prendete l’uscita Rakov Skojan, che è tutt’altro posto, per quanto interessante!

Le grotte di Skocjan in treno sono raggiungibili dalla fermata di Divaccia. Durante l’alta stagione, c’è un bus navetta che porta direttamente alle grotte (ma verificate sempre gli orari). La distanza percorsa dalla navetta è di 3km, quindi tranquillamente fattibile con una camminata di 30 minuti. Il percorso è ben segnalato, ma in parte segue la strada carrabile e non è proprio bellissimo. Potete trovare gli orari dei treni cliccando qui. Se volete verificare le coincidenze coi bus navetta, inserite come destinazione « Divaca Skocjanske jame ».

Un bel giro nel parco naturale di San Canziano – 50 minuti

Le grotte sono circondate da una riserva naturale di 413 ettari, all’interno della quale sorgono due paesi, Mattauno (Matavun) e San Canziano (Skocjan).  Camminare in questo parco è davvero piacevole. Quindi se dopo l’escursione di 3km nelle grotte vi restano delle energie, godetevi questa passeggiata in mezzo alla bella vegetazione carsica, alle doline, ai greggi di pecore locali. Potete anche seguire il sentiero indicato, che fa il giro di circa 2km della gola.

Ecco una carta dei sentieri da trekking della zona, sono segnati in rosso.

Quanto costa accedere alla grotta?

  • Adulto: 20 €
  • Pensionati: 16 €
  • Studenti: 16 €
  • Bambini: 10 €

Queste sono le tariffe estive, in piena alta stagione. In bassa stagione le tariffe sono leggermente più basse.

Comprate il biglietto base (circuito 1). È sufficiente, anche perché dopo le grotte potete prolungare l’escursione nel parco naturale.

D’estate, se volete fare il circuito 1 e 2, bisogna arrivare tra le 10 e le 15.

Il parcheggio delle grotte di San Canziano è gratuito.

Controllate bene gli orari di partenza delle visite. In bassa stagione (da novembre a marzo), ci sono solo tre visite al giorno. Durante tutto l’anno le visite vengono fatte a partire dalle 10 di mattina.

Una zona strategica per pernottare

Essendo le grotte situate a 4km dall’autostrada che collega Lubiana al mare, tutta la zona rappresenta un posto davvero furbo per delle vacanze in Slovenia, soprattutto se volete esplorare il settore occidentale del Paese. La carta qui in fondo all’articolo elenca tutti i luoghi di interesse della zona. Vi consiglio in particolare i quattro posti qui sotto, se volete sperimentare un soggiorno autentico a prezzi accessibili. C’è anche un ostello, con camerate ma anche camere doppie.

Guest House Casa Krasna 

Qui, tutto è al top. Bel posto, bell’arredamento nelle camere, super colazione, host simpatici, cena deliziosa… In un paesino con le case in pietra che profuma di estate. Ci sono camere doppie ed altre familiari. Se corrisponde al vostro budget, prenotate pure ad occhi chiusi.

Cliccate qui per prenotare a Casa Krasna

Le camere di casa Vrbin

Camere da 2, 3 o 4 persone in una casa immersa nella pace della natura. È possibile cenare, e la colazione è buona. Molto pulito, come sempre in Slovenia. Insomma, un altro luogo dove molto probabilmente vi troverete bene.

Cliccate qui per prenotare a Casa Vrbin

L’agriturismo Jankovi (appartamenti)

Tre appartamenti pulitissimi e confortevoli, in questo agriturismo a 2km dalle grotte di San Canziano. La zona è bella e tranquilla. Date un’occhiata per vedere se fa per voi.

Cliccate qui per prenotare una camera all’agriturismo Jankovi

Uno splendido ostello

Quest’ostello trova all’ingresso delle grotte. Molto bello e autentico, è anche molto pulito e ben organizzato. Probabilmente uno dei migliori ostelli in cui vi sarà capitato di dormire, se avete frequentato un po’ il genere. Colazione a 4€. Anche le camere doppie sono disponibili, o le familiari, per 4 o per 6.

Prenotate qui all’ostello Strkla

Cose da fare insieme alla visita delle grotte di Skocjan

  1. Per una giornata bella piena e “sportiva”, potete aggiungere la salita del monte Nanos alla visita delle grotte
  2. Un’altra buona idea potrebbe essere quella di visitare Capodistria o Pirano o Isola sulla costa, e rientrando fermarsi alle grotte.
  3. Le grotte si abbinano bene anche a una visita di più di un giorno della costa slovena. In questo caso, fermatevi alle grotte all’andata o al ritorno verso l’adriatico.
  4. Non lontano dalle grotte, c’è la famosa scuderia di Lipizza, dove vengono allevati i bellissimi cavalli lipizziani.

Tenete infine presente che le grotte di Skocjan possono essere una bella gita per una giornata di pioggia, anche se non dovete aspettarvi di essere gli unici ad avere avuto quest’idea…

 

 

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *